• Nuova Sede Provinciale: Via G. di Vittorio 14, 53100 Siena (S. Miniato) Ingresso accessibile da Via Pietro Nenni 8A, accanto al Centro Civico La Meridiana. APS - ETS
  • Mar - Mer e Gio 10/13
  • Tel e Fax +39 0577281102
  • anmic.siena@gmail.com

News ed eventi

Resoconto del X Congresso di A.N.M.I.C. Siena

anmic-siena No Comments

Il giorno 25 maggio 2019, alle ore 9:30 della mattina (in seconda convocazione), si sono aperti i lavori del X Congresso della nostra Associazione, da più di sessanta anni impegnata nella tutela dei diritti di tutte le persone con disabilità per causa civile.

L’assemblea, realizzata con la collaborazione e presso la sala del “Centro Iniziative Socio Culturali per la Terza Età” in Piazza della Costituzione 2, accanto alla Coop di S. Miniato,  è stata condotta dal Presidente nazionale Nazaro Pagano, giunto per l’occasione da Roma. Sono state circa una cinquantina le persone presenti tra il pubblico, tra cui 29 iscritti A.N.M.I.C. votanti. Erano presenti alcuni medici di categoria A.N.M.I.C., diversi parenti dei nostri iscritti, diversi presidenti A.N.M.I.C. delle altre province toscane, quasi tutti i candidati per i nuovi organi amministrativi e quasi tutti i membri del passato Comitato provinciale e alcuni del Collegio provinciale dei revisori dei conti.

I lavori sono iniziati presentando i saluti dell’Assessore alla Sanità e ai Servizi sociali della Regione Toscana, Stefania Saccardi e del Difensore Civico della Regione Toscana, Sandro Vannini. Ha poi preso la parola Flavio Masi, Garante delle persone con disabilità nominato dal Comune di Siena in rappresentanza anche del Sindaco, dal momento che l’annunciata presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune, Francesca Appolloni, non si è poi realizzata.

Successivamente, mentre il Presidente nazionale avviava le procedure burocratiche inerenti le presentazioni delle liste dei candidati e le liste della Commissione verifica poteri e della Commissione elettorale, il Presidente provinciale Arrigoni invitava tutti i membri del Comitato uscente a lasciare un messaggio di saluto e ad aprire il dibattito congressuale. Alle 10:20, il Presidente nazionale dichiarava ammissibile la presentazione delle liste dei candidati per il nuovo Comitato provinciale e per il nuovo Collegio dei Revisori dei conti, per l’Assemblea regionale A.N.M.I.C. e per il Congresso nazionale.

Il Prof. Gianni Resti ha così preso la parola per raccontare la sua decennale presenza in A.N.M.I.C. Siena, come Presidente, Vicepresidente e consigliere, richiamando l’attenzione dei presenti sulle questioni ancora non risolte della disabilità, prima fra tutte la mancanza di accettazione culturale da parte di larghe fette della popolazione italiana; il che si riflette, naturalmente, anche sull’agenda politica della maggior parte delle forze che sono oggi in Parlamento, nei Consigli regionali e comunali. “Bene facciamo a batterci contro le barriere architettoniche” – ha detto Resti “ma non dobbiamo mai dimenticare che prima di esse ci sono delle barriere culturali che se non combattute, non ci faranno avanzare molto…”. Perché l’handicap e la disabilità, ha proseguito Resti, sono accentuati più dall’ambiente sociale e culturale, che dalle patologie stesse. Compito di legislatori e amministratori, in accordo con quanto scritto nella nostra Costituzione, dovrebbe essere sempre quello di rendere più facile la vita di coloro che hanno delle difficoltà motorie, sensoriali o psichiche. Spesso, purtroppo, così non è. Al discorso di Gianni Resti ha infatti potuto rispondere il Presidente nazionale Nazaro Pagano il quale ha illustrato alcune delle procedure di lavoro intorno ai tavoli ministeriali e nelle Commissioni parlamentari dove spesso regna un caos rilevante e resta così difficile focalizzare i risultati su questioni concrete.

Dopo, è stata la volta di Italo Giovani, storico consigliere di A.N.M.I.C. Siena, già Vicepresidente, sempre disponibile e presente alle riunioni del Comitato provinciale di questi ultimi anni. Italo ha ringraziato tutti i presenti, il Presidente nazionale per la sua presenza e il suo enorme lavoro di ammodernamento dell’Associazione a livello nazionale e il Presidente provinciale per l’incessante lavoro svolto per A.N.M.I.C. Siena in questi anni, raccontando delle sempre maggiori difficoltà di portare avanti i temi del sociale, oggi. Gli ha fatto eco il Prof. Umberto Maffei, nostro medico legale di riferimento per le consulenze, che lascia il Comitato provinciale augurando al nuovo di proseguire la lotta sulle questioni ‘classiche’ della disabilità, senza tralasciare le nuove tematiche riguardanti l’inclusione sociale, il lavoro e l’accessibilità per tutti. Il Prof. Maffei, rivolgendosi al Garante Masi, ha fatto l’esempio dei nuovi cassonetti per la nettezza urbana, dotati di chiusura elettronica, che risultano essere impossibili da aprire per una persona con problemi motori agli arti superiori, in quanto l’apertura richiede una forza di una certa intensità, contrariamente a quanto avveniva con i vecchi contenitori che potevano essere aperti usando le gambe (questi, a loro volta, erano inaccessibili per altri versi, appunto). Maria Fossati è intervenuta facendo l’esempio di progettazioni inclusive che devono prevedere – per essere tali – tutte o quasi tutte le tipologie di persone che approcciano un utensile, un arredo urbano, uno spazio aperto al pubblico. Questo è il design for all (per tutti).

Ha poi preso la parola Lorenzo Coradeschi,  socio storico di A.N.M.I.C. Siena, diverse volte membro del Comitato provinciale e presidente dell’Associazione Paraplegici Siena, il quale ha invitato la presidenza nazionale a essere più attiva e presente a livello di politica nazionale, in quanto milioni di persone si aspettano delle risposte politiche decise, che stentano ad arrivare, con particolare riferimento al trattamento economico degli invalidi civili che questo Governo ha solamente finto di voler migliorare, facendolo passare attraverso le disposizioni fumose e lacunose del Reddito di Cittadinanza, che sta deludendo tanti cittadini, disabili e non, che ne hanno fatto richiesta. Coradeschi ha anche insistito molto sulla questione delle barriere architettoniche ribadendo che, con tutto il rispetto che si deve avere per le città d’arte e gli edifici storici e notificati, l’anzianità degli edifici non può essere una scusa per non fare nulla. Per fare un esempio:  nessuno pretende che a Siena sia resa accessibile la Torre del Mangia, ma che i musei e gli uffici pubblici – tutti – lo siano, perché ciò rappresenta un diritto fondamentale dell’intera popolazione, secondo la Convenzione O.N.U. delle persone con disabilità. Anche perché – non dimentichiamolo – chiunque nel corso della vita può diventare una persona con problemi motori, sensoriali o psichici cronici.

Successivamente, il Presidente Arrigoni ha mostrato ai presenti il nuovo sito Web di A.N.M.I.C. Siena, e gli ultimi due video realizzati dall’Associazione, il primo inerente il progetto Siena for All e il secondo inerente la Power Parade, la marcia dell’orgoglio disabile che si è tenuta a Vienna il 21 giugno 2018. Il pubblico ne è rimasto molto colpito. Il messaggio della Power Parade è: “noi disabili non siamo diversi: possiamo manifestare, cantare, ballare, marciare, rappresentare il mondo e noi stessi. Non siamo diversi e non vogliamo essere rappresentati come tali dalle istituzioni e dai media”. Non abbiamo bisogno di pietismo ma di pari opportunità; abbiamo bisogno più di lavoro che di assistenzialismo e di progettualità inclusive piuttosto che di centri residenziali socio-sanitari.

Passato il tempo di un’ora previsto dallo Statuto per la presentazione delle liste, il Presidente Pagano ha ufficializzato che è stata presentata una sola lista per le nuove cariche amministrative e ha annunciato che si potrà votare per alzata di mano, come lo Statuto prevede.

A questo punto Alessandro Arrigoni, dopo aver ringraziato e salutato nuovamente tutti i membri del Comitato provinciale e del Collegio dei Revisori uscenti (anche quelli non presenti), ha invitato a parlare il Vicepresidente uscente Filippo Passaponti e ha presentato al pubblico l’elenco dei candidati per il nuovo Comitato provinciale e il nuovo Collegio provinciale dei Revisori dei Conti, invitandoli tutti a presentarsi al pubblico.

Terminati i discorsi, Nazaro Pagano ha potuto presentare ai soci presenti il suo lavoro svolto in questi anni alla presidenza nazionale e la sua idea di una nuova A.N.M.I.C., al passo con i tempi e con le istanze di questo millennio. Tra l’altro, come è stato ricordato, Nazaro Pagano da pochi mesi ha assunto anche la presidenza della F.A.N.D. nazionale, sottolineando l’importanza della nostra associazione in questa fase politico sociale e non nascondendo il suo disappunto di fronte all’incongruenza del Governo attuale rispetto alle promesse fatte in campagna elettorale di aumentare le pensioni di invalidità attraverso il reddito di cittadinanza.

Le battaglie di A.N.M.I.C., ha proseguito Pagano, spaziano come sempre dalla scuola al lavoro, dalla non discriminazione all’inclusione sociale, al fianco dei nostri soci e di tutti i cittadini con disabilità. “Siamo l’associazione più radicata a livello territoriale e questo non deve farci chiudere in noi stessi ma aprire alle altre realtà associative, al territorio e alle istituzioni locali”.

Essendo stata presentata una sola lista di candidature, il Presidente Pagano ha poi proceduto alle votazioni per alzata di mano degli aventi diritto presenti, che hanno così eletto all’unanimità i seguenti organi:

Comitato provinciale:

Alessandro Arrigoni, perito commerciale,  laureato in filosofia nel 1997, con un dottorato in antropologia e scienze sociali conseguito nel 2006, dal 2011 Presidente provinciale A.N.M.I.C. Siena, eletto anche delegato al Congresso nazionale e all’Assemblea regionale A.N.M.I.C. Toscana;

Alessandro Gallorini, Vicepresidente, socio A.N.M.I.C. da molti anni, negli ultimi due molto vicino al Comitato provinciale uscente per coadiuvare il trasferimento della Sede provinciale da Villa Rubini a San Miniato e per seguire la formazione del nuovo Comitato provinciale fino alla data odierna;

Filippo Passaponti, laureato in filosofia, già consigliere  A.N.M.I.C. dal 2006 e Vicepresidente dal 2011, intende seguire le questioni relative allo sportello mobile in questo suo ulteriore mandato;

Lorenzo Coradeschi, da molti anni nel Comitato provinciale A.N.M.I.C. Siena, già presidente dell’Associazione Paraplegici Siena, membro permanente dell’Osservatorio barriere architettoniche del Comune di Siena, da anni si batte per l’abbattimento delle barriere architettoniche a Siena;

Pietro Burresi, nostro socio sostenitore, dal 2015 è Presidente dell’associazione sportiva Virtus Poggibonsi. Profondo conoscitore della politica e della società, Burresi ritene che lo sport sia “fonte di benessere,  opzione di civiltà, di cultura democratica, di valorizzazione dell’individuo” e con questi valori intende aiutare la nostra associazione a crescere;

Maria Fossati, laureata in design di interni nel 2007, con un dottorato con merito nella stessa materia conseguito nel 2016, si occupa di consulenze per l’abbattimento di barriere architettoniche per privati, aziende ed enti pubblici; già responsabile, fino al 2015, dello Sportello Aiutarsi del Consorzio Arché di Siena, si è occupata di diversi progetti di ricerca universitari  in design accessibile e  attualmente lavora per l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova; per A.N.M.I.C. Siena si occupa, dal 2016, di consulenze per abbattimento di barriere architettoniche e stesura progetti di promozione sociale; ha rappresentato A.N.M.I.C. Siena all’interno del Comitato di partecipazione della Società della Salute senese ed è nostra rappresentante nell’Osservatorio barriere architettoniche del Comune di Siena (confermata nel 2019);

Teresa Serra, avvocato del foro di Siena, esperta di diritto familiare e di asilo, amministratrice di sostegno, collabora con A.N.M.I.C. Siena dal 2015 come consulente legale per tutti i nostri iscritti. Una preziosa collaboratrice e una lavoratrice instancabile che siamo onorati di poter schierare in difesa delle persone con disabilità;

Luca Ciani, classe 1971, è perito elettronico, fa parte della Commissione solidarietà della Contrada della Selva, è membro del direttivo di Io tifo Mens Sana e Presidente dell’Associazione Culturale Piccoli Passi. Nel corso degli anni si è occupato di diversi progetti di volontariato e di diversi eventi di promozione sociale, ha lavorato nel campo del turismo, della sicurezza ambientale e degli ambienti di lavoro;

Mattia Bozzelli, medico chirurgo, membro di categoria in Commissione I.N.P.S. di verifica, per A.N.M.I.C. si occuperà di coadiuvare i rapporti tra il Comitato provinciale e i medici di categoria, fornendo un contributo essenziale in materia;

Matteo Betti, membro del Comitato Paralimpico Toscano,  è Cavaliere al merito della Repubblica Italiana, Collare d’Oro al Merito Sportivo, Ambasciatore dello sport paralimpico, ha al suo attivo  tre paralimpiadi disputate e un bronzo conquistato, pluri campione del mondo di scherma, si sta preparando alla sua quarta paralimpiade. Per A.N.M.I.C. una acquisizione importante al fine di ampliare la consapevolezza dell’importanza dello sport nella vita dei giovani, disabili e non;

Riccardo Panelli, laureato in psicologia, operatore certificato di pet therapy, Riccardo è un socio sostenitore di A.N.M.I.C. Siena e dato il suo impegno, la sua sensibilità e le sue capacità abbiamo pensato di includerlo nel Comitato provinciale per il quale si è occupato della realizzazione del progetto Sportello Insieme che speriamo di poter proseguire nei prossimi mesi;

Collegio provinciale dei Revisori dei conti:

Membri effettivi:

Marco Grazzini,  commercialista titolare di un importante studio di consulenza fiscale e societaria a Siena, revisore contabile, già membro del Collegio dei Revisori della Fondazione Futura per il Dopo di noi, è una importante acquisizione per la nostra associazione a garanzia della corretta tenuta delle scritture contabili e della pianificazione finanziaria;

Franco Ghelardi,  commercialista e revisore contabile, dal 1994 titolare di un importante studio commerciale a Siena, è consulente tecnico di compagnie assicurative e del Tribunale di Siena;

Pellegrino Federico, luogotenente della Guardia di Finanza in pensione, con più di 40 anni di servizio e riconoscimenti al merito per servizio, è Presidente della Sezione di Siena dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia e dal 2017 presiede anche la Sezione senese di Assoarma;  dal 2002 è anche iscritto al Registro dei Revisori contabili, Commendatore della Repubblica italiana;

Membri supplenti:

Stefano Guerrini, commercialista e revisore contabile con importanti incarichi a Siena, nostro iscritto, è stato revisore di A.N.M.I.C. Siena per molti anni;

Luigi Fineschi, avvocato del Foro di Siena, è stato revisore effettivo di A.N.M.I.C. Siena dal 2011 al 2019;

Dopo la proclamazione degli eletti, il Presidente dell’assemblea ha chiuso i lavori e il Presidente Arrigoni, ringraziando i presenti per la fiducia accordata  li ha invitati  a servirsi di un buffet in sala, offerto dall’Associazione.

Gli eletti e i facenti parte del precedente Comitato provinciale, con alcuni soci, altri presidenti provinciali e il Presidente nazionale, hanno poi preso parte a un pranzo presso un ristorante a Montalbuccio.

Il Presidente Arrigoni ringrazia in maniera particolare Annalisa Cecchetti (presidente A.N.M.I.C. Pisa), Augusto Puddu (presidente A.N.M.I.C. Pistoia), Tommaso Righi (vicepresidente A.N.M.I.C. Prato e Coordinatore A.N.M.I.C. Toscana), Enrico Crescentini (Commissario A.N.M.I.C. Firenze), Ubaldo Porrino (presidente A.N.M.I.C. Livorno) per la loro presenza e Lara Giacopelli (presidente A.N.M.I.C. Prato), Salvatore Piliero (presidente A.N.M.I.C. Lucca), Stefano Buratti (presidente A.N.M.I.C. Arezzo), Alessandro Gelso (presidente A.N.M.I.C. Grosseto) e Roberto Pistone (neo presidente A.N.M.I.C. Massa Carrara), impossibilitati a essere presenti, per i sentiti messaggi di partecipazione.

Qui sotto potete vedere alcune fotografie dello svolgimento dei lavori e del pranzo.

A. A. (08/06/2019)

 

X Congresso provinciale A.N.M.I.C. Siena

anmic-siena No Comments

Il Giorno sabato 25 maggio 2019, con la collaborazione e presso la sala del “Centro Iniziative Socio Culturali per la Terza Età” in Piazza della Costituzione 2, accanto alla Coop di S. Miniato (con salita accessibile tramite ascensore), si terrà il decimo congresso della delegazione provinciale di Siena.

Il programma si svolgerà secondo il seguente ordine:

9:30 Seconda convocazione Congresso provinciale, apertura dei lavori 

  • nomina del Presidente dell’assemblea e degli scrutatori
  • nomina della Commissione verifica poteri e della commissione elettorale
  • presentazione delle liste

10:00 Saluto delle autorità (Assessore alle Politiche Sociale del Comune di Siena Francesca Appolloni in rappresentanza del Sindaco, Flavio Masi come Garante delle persone con disabilità del Comune di Siena, messaggio di saluto dell’Assessore alla Sanità e Politiche Sociali della Regione Toscana Stefania Saccardi e messaggio di saluto del Difensore Civico della Regione Toscana, Sandro Vannini) e del Presidente nazionale A.N.M.I.C. Nazaro Pagano

10:15 Intervento del Presidente uscente

10:30 Intervento del Presidente candidato e presentazione dei nuovi membri del Comitato provinciale e del Collegio dei revisori dei conti

11:30 Presentazione del nuovo sito Web e degli ultimi due video di A.N.M.I.C. Siena

12:00 Votazioni e chiusura dei lavori da parte del Presidente nazionale

12:30 Nomina degli eletti e adempimenti congressuali

13:00 buffet di salati e dolci e per chi volesse sarà disponibile uno stand di Audibel Siena per uno screening gratuito dell’udito

Il programma può variare di circa mezz’ora in più o in meno. 

Il Congresso è aperto a tutti , le votazioni sono riservate agli iscritti A.N.M.I.C. in regola con il pagamento della quota. 

Per informazioni e prenotazioni telefonare al 3288379255.

Email anmic.siena@gmail.com

Il Presidente provinciale uscente 

Alessandro Arrigoni

Voucher per i solari estivi 2019 del Comune di Siena, scadenza il 27 maggio

anmic-siena No Comments

Il Comune di Siena, anche per l’estate 2019, promuove la partecipazione di bambini/e e ragazzi/e residenti nel Comune di Siena alle attività estive organizzate dai soggetti iscritti all’Albo biennale dei soggetti gestori.

Le famiglie interessate possono presentare domanda per usufruire di voucher del valore massimo di 110 Euro, determinato in base alle fasce ISEE.

A partire dal 2 maggio e fino al 27 maggio 2019 è possibile presentare la domanda per il voucher Attività Estive (Campi Solari) 2019.

Per informazioni relative alla domanda rivolgersi al Servizio “Sociale, Terzo Settore e raccordo con SdSS” ai numeri 0577/292624 292496 2922133. Per informazioni sulle attività rivolgersi direttamente ai soggetti gestori indicati nella Brochure illustrativa e nel Sito del Comune di Siena. Per i documenti da presentare cliccare qui.

Qui potete scaricare la brochure dell’iniziativa con tutte le informazioni.

A. A.

Benvenuti nel nuovo Sito di Anmic Siena

anmic-siena No Comments

Buongiorno a tutti,

dopo molti mesi di assenza dovuti ad attacchi hacker e varie problematiche, siamo tornati online con questa nuova veste grafica e dei contenuti.

Navigare nel sito è abbastanza facile, basta seguire il menu principale in alto.

Nelle prossime settimane aumenteranno i contenuti e migliorerà l’interazione con i social network.

Abbiate ancora un po’ di pazienza 🙂

Il presidente provinciale

Alessandro Arrigoni

 

Contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni

migliano No Comments

Come ogni anno, a partire dal 2005, essendo venuto a mancare il Fondo Nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la Regione Toscana ha deciso di mettere in bilancio risorse proprie per far fronte alle necessità dei cittadini disabili.

In particolare il Regolamento 11/R del 2005, di attuazione dell’articolo 5 quater della L.R. 47/91 sull’abbattimento delle barriere architettoniche, prevede che i cittadini che si trovano in condizione di disabilità con menomazioni o limitazioni di carattere fisico, sensoriale o cognitivo e che devono provvedere alla eliminazione di barriere architettoniche negli edifici in cui sono residenti,  possano presentare domanda per accedere al contributo regionale.

La domanda deve essere presentata presso il proprio comune di residenza entro il 31 dicembre dell’anno in corso.

La valutazione delle domande viene svolta da una competente commissione tecnica istituita dal Comune, della quale fa parte anche  personale medico.

Entro la fine del mese di marzo dell’anno successivo i Comuni devono predisporre la graduatoria delle domande ricevute e che  hanno ottenuto una valutazione positiva.

Entro il 30 giugno i Comuni trasmettono alla Regione il numero delle domande in graduatoria e l’entità del contributo richiesto.

La Regione Toscana predispone il provvedimento di riparto delle risorse.

Tutte le info e la documentazione qui.

Progetto “Erasmus+” a Sarteano, 120 giovani artisti coinvolti nel 2017

migliano No Comments

La delegazione A.N.M.I.C. Siena sponsorizza e sostiene l’evento/workshop sull’accessibilità e la fruibilità dell’ambiente costruito turistico del 6 Aprile 2017 che si è svolto all’interno delle giornate di ERASMUS+.L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli operatori turistici interessati, dalle guide agli autisti, dai gestori di hotel/campeggi, bar, ristoranti ecc… Particolare attenzione è stata rivolta al tema dell’accessibilità urbana e della fruibilità alimentare per i ragazzi Erasmus che partecipano agli eventi, con menù diversificati per motivi religiosi, per celiaci, vegetariani, vegani o altro. A seguire il comunicato stampa del progetto:

“Progetto “Erasmus+” a Sarteano, 120 giovani artisti coinvolti  SARTEANO (SIENA) – Si conclude a Sarteano, tra il 30 Marzo e il 12 Aprile 2017,  “The Complete Freedom of Truth” (La completa verità della libertà, TCFT), il progetto Erasmus+ che coinvolge circa centoventi tra giovani leader, artisti e tutor provenienti da tutta Europa, patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Sarteano. È la fase finale di un viaggio tra le arti e i mezzi di espressione, per approfondire temi come la libertà e la verità, che ha fatto tappa all’Università di Bournemouth, a Srebenica (Bosnia ed Erzegovina) e in altre località europee. Il progetto TCFT nasce nel 2014 per far crescere, attraverso la condivisione di idee ed esperienze, giovani da tutta Europa, senza pregiudizi di genere, etnia o trattamenti diversificati per persone diversamente abili. Nella cittadina senese saranno giorni di grande fermento, tra workshop, teatro, musica, arti visive, parkour (un percorso performativo nel territorio), clown, teatro, film e fotografia.

Ci saranno laboratori, discussioni, la possibilità di confrontarsi, conoscere cultura e cibo locali. Una grande esperienza formativa per ragazzi provenienti da Regno Unito, Portogallo, Romania, Serbia, Georgia, Bosnia ed Herzegovina. Sei gli italiani direttamente coinvolti, con l’aggiunta di trenta giovani degli altri nove Comuni della Val di Chiana senese. Il progetto ha come riferimenti, oltre a Sarteano, il Teatro povero di Monticchiello, l’associazione Rondine cittadella della pace, l’Abbazia di Spineto, i licei poliziani. La tappa italiana è diventata realtà grazie ai fondi del progetto europeo Erasmus+  e al sostegno di soggetti che prestano particolare attenzione alla responsabilità sociale, come Aboca, Knight Frank, Tuscany Inside Out, Coop, Monteverdi. Il finanziamento è avvenuto in parte con una campagna di crowdfunding ancora attiva (http://www.crowdfunder.co.uk/the-complete-freedom-of-truth).

Oltre al programma formativo sono previsti due giorni di forum, con presenze autorevoli, su temi come razzismo, diritti umani, gender, la crisi dei rifugiati e il bisogno di una vera democrazia. Ci sarà anche un workshop della Glyndebourne Youth Opera dedicati a un nuovo lavoro sul tema dei rifugiati. Tutto ciò sotto l’occhio vigile di Tina Ellen Lee, ideatrice e organizzatrice di TCFT, che ha coniato per l’occasione lo slogan: «Quando persone creative che condividono le stesse passioni collaborano, qualcosa inizia ad accadere». L’artista inglese ha presentato il progetto, a Siena, insieme al sindaco di Sarteano Francesco Landi, a Laura Fatini (che coordina la fase artistica italiana), a Carolin Angerbauer, presidente dell’associazione Culturing, partner italiana del progetto e a Francesco Pipparelli, uno dei giovani leader.     «Gli spunti raccolti nelle varie fasi – ha osservato Tina Ellen Lee – troveranno compimento in questo paese della Toscana che, nonostante le dimensioni contenute, ha un vasto bagaglio culturale da offrire ai partecipanti».

Dalla pittura alla musica, dal teatro alla danza, tutto ciò che è arte riguarda il progetto, che non si ferma solo alla funzione estetica dell’arte, ovvero quella di cercare “il bello”, ma attraverso essa vuole formare giovani cittadini europei del domani, facendo sviluppare loro una coscienza sui principali temi di attualità,  per un futuro di coesistenza e collaborazione. «Questo è un progetto destinato a una grande città – ha aggiunto il sindaco Francesco Landi – quindi, la scelta di Sarteano è un riconoscimento indiretto alla qualità del nostro territorio e a un lavoro teso, in questi anni, a valorizzare il centro storico, il patrimonio artistico e archeologico». TCFT porterà a una performance comune a tutte le attività proposte, fuse in più esibizioni, dove i vari gruppi di lavoro si intersecano per creare uno spettacolo a 360 gradi. Nel workshop creativo realizzato con il sostegno della delegazione senese dell’Anmic (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) verranno individuati luoghi a Sarteano dove promuovere l’accessibilità e la fruibilità dell’ambiente,  consegnando al Comune proposte inclusive per i viaggiatori. «Speriamo – ha concluso Tina Ellen Lee – che questo sia solo l’inizio di una collaborazione creativa tra i giovani, un bellissimo territorio e un progetto d’innovazione sociale in forte crescita qual è TCFT».”

Qui potete trovare altre informazioni sull’evento.

1

Tesseramento online

Da questa sezione del sito, potrai avviare online le pratiche per il tesseramento ad Anmic