• Nuova Sede Provinciale: Via G. di Vittorio 14, 53100 Siena (S. Miniato) Ingresso accessibile da Via Pietro Nenni 8A, accanto al Centro Civico La Meridiana. APS - ETS
  • Mar - Mer e Gio 10/13
  • Tel e Fax +39 0577281102
  • anmic.siena@gmail.com

Author Archive migliano

Buone feste

migliano No Comments

Nell’augurare Buon Natale e Felice anno nuovo, A.N.M.I.C. sez. di Siena vi informa che i propri uffici resteranno chiusi fino al 7 gennaio, dove riprenderà l’attività ed i propri servizi con il consueto orario.

 

Di nuovo Buone FESTE!

A.N.M.I.C. Siena

Novità su neuroriabilitazione e pazienti paraplegici

migliano No Comments

La frontiera della neuroriabilitazione rappresenta, a partire già da qualche anno, qualcosa di più di una semplice speranza per il recupero di deficit funzionale. Grandi aspettative si sono create a seguito dei risultati presentati la settimana scorsa durante l’82° congresso nazionale dell’International Neurmodulation Society da parte di Alessandro Dario, presidente Ins e responsabile di Neurochirurgia funzionale all’Asst Settelaghi – ospedale Macchi di Varese, e di Franco Molteni, direttore Uoc di Medicina riabilitativa a Villa Beretta.

I loro studi sulla terapia di stimolazione midollare in pazienti paraplegici completi, hanno portato alla scoperta che un particolare strumento: lo “stimolatore laminatomico” che veniva impiantato a pazienti con lesione midollare per controllare il dolore, ha evidenziato effetti anche sul controllo della vescica, su funzioni come pressione arteriosa e frequenza cardiaca e anche sul controllo motorio.

Il significato di questo è che attraverso l’applicazione dello stimolatore, gli elettrodi di cui è dotato vanno a coprire l’area midollare interessata dal dolore, e, come constatato dalle equipe mediche, hanno portato effetti sensibili sugli aspetti motori, neurovegetativi e vescicali. “Abbiamo aperto una breccia nel muro” dice il dottor Dario sottolineando l’importanza della scoperta.

 

Il paziente. infatti, che aveva subito la lesione a livello D5 ben 7 anni fa, ha dimostrato che il midollo pur restando inattivo per tutto questo tempo in realtà era pronto, sotto la stimolazione, a riprendere le proprie funzionalità.

L’obiettivo adesso, secondo i due professori, è quello di riuscire a passare ad una fase più avanzata della terapia coinvolgendo gli istituti medici della Lombardia (la regione dove si è portata avanti la sperimentazione) che hanno caratteristiche idonee a questo tipo di terapia anche perchè oltre allo strumento tecnico è necessario sia procedere con protocolli personalizzati per ciascun paziente sia avere le capacità riabilitative che accompagnino correttamente l’utilizzo dello strumento.

Seguiremo per voi l’evoluzione di questa nuova tecnica nella speranza che sia resa disponibile e tutti il più presto possibile

Fonte https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2019/11/22/neuroriabilitazione-effetti-positivi-per-paziente-paraplegico_CmxHDSKVLxu49eDj9X6ZDK.html

Il 3 dicembre: Giornata internazionale delle persone con disabilità

migliano No Comments

Martedì 3 dicembre 2019 è la Giornata internazionale delle persone con disabilità (IDPD).

“In questa giornata internazionale, riaffermiamo il nostro impegno a lavorare insieme per un mondo migliore che sia inclusivo, equo e sostenibile per tutti e in cui i diritti delle persone con disabilità diventino pienamente efficaci”.
– António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite

La Giornata internazionale delle persone con disabilità, è una giornata promossa dalle Nazioni Unite a partire dal 1992. L’obiettivo, negli anni, è stato quello di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità e sostenere la piena inclusione delle persone disabili in ogni ambito della vita allontanando ogni forma di discriminazione.

La storia della giornata mondiale inizia nel 1976, quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite stabilì che nel 1981 si dovesse celebrare l’anno internazionale delle persone disabili. I 5 anni che trascorsero tra l’adozione di tale decisione e l’effettiva sua messa in pratica furono usati per realizzare sia tutta una serie di studi sulle disparità e sulla discriminazione subite dai disabili e sul loro diritto di prendere parte pienamente alla vita della comunità parificando le loro opportunità a quelle dei non-disabili, sia una serie di pressioni sui governi mondiali sulla questione sanitaria della prevenzione delle malattie invalidanti

Il decennio tra il 1983 e il 1992 è stato successivamente proclamato il “Decennio delle persone disabili” dalle Nazioni Unite e, durante quel periodo, tutti i concetti definiti tra il 76 e l’81 sono diventati parte di un lungo processo che è stato portato avanti al fine di migliorare la vita delle persone disabili in tutto il mondo.

Per proseguire in questo cammino, ogni anno dal 1992, numerosi eventi si svolgono in molti paesi a livello mondiale. La Giornata della disabilità viene utilizzata per tenere discussioni, forum e campagne relative alla disabilità e le comunità sono incoraggiate a organizzare incontri, conferenze e persino spettacoli nelle loro aree locali. L’obiettivo generale è quindi quello di affrontare continuamente il tema dell’inclusione e di sbarazzarsi degli stereotipi che purtroppo sopravvivono, ogni anno affrontando un tema diverso che aiuti a tracciare il filo conduttore di queste iniziative.

Per il 2018 è stato”Valorizzare le persone con disabilità e garantire inclusione ed equità.”

Nel 2017: “Trasformazione verso una società sostenibile e resiliente per tutti.”

Nel  2016 fu scelto il raggiungimento dei “17 Obiettivi per il futuro che vogliamo”

Per quest’anno il tema è relativo alle azioni da intraprendere per raggiungere gli obiettivi fissati nell’Agenda 2030 dell’ONU nell’ottica della disabilità. come spiega l’Onu nel messaggio che introduce la ricorrenza e la sua tematica:

“L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile impegna a non lasciare nessuno indietro. Le persone con disabilità, tanto come beneficiari quanto come agenti del cambiamento, possono tracciare velocemente il processo verso uno sviluppo inclusivo e sostenibile e promuovere una società più giusta per tutti, includendo in questo processo anche la riduzione del rischio di disastro, l’azione umanitaria e lo sviluppo urbano. I governanti, per persone con disabilità e le loro organizzazioni, il mondo accademico e il settore privato hanno bisogno di lavorare come un’unica squadra per realizzare gli Obiettivi dell’Agenda.

A Siena, in occasione della giornata mondiale 2019 si terrà un seminario di lavoro “Durante e dopo di Noi in Toscana Sud-Est: quale futuro?”, presso la sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, non aperto al pubblico, del quale riportiamo la locandina qui sotto:

Per A.N.M.I.C. Siena, il Presidente provinciale, Alessandro Arrigoni

 

 

EdF/AA

 

 

Il presidente Pagano riconfermato alla guida dell’Anmic

migliano No Comments

La conferma del professor Pagano è arrivata al termine del 13° congresso nazionale che si è svolto a Roma, presso l’Hotel Midas (14-16 novembre 2019), la stessa sede storica che vide il ricongiungimento dell’ANMIC con la LAMNIC nel 1982.

Una conferma che è arrivata all’unanimità al termine delle tre intense giornate di lavori congressuali.

“Ho visto l’unità dell’associazione – ha dichiarato il presidente Pagano – e la presenza dei territori, cosa molto significativa.

Spero di essere all’altezza di questa grande associazione che si sta trasformando e che avrà un percorso ancora più intenso nella valorizzazione delle persone con disabilità”.

“L’ANMIC – ha evidenziato il presidente Pagano durante il suo intervento – è parificata a un ministero, per procedure, gestione e responsabilità. Abbiamo un compito importante: rispettare la dignità della persona prima di tutto, e cercare di metterla nelle condizioni di sentirsi uguale agli altri”.

Ad accompagnare il prossimo mandato settennale, insieme al presidente Pagano sono stati eletti i vicepresidenti nazionali, Luca Pancalli con funzione di vicario (già presidente provinciale di Roma); Annalisa Cecchetti, già presidente della provincia di Pisa; Enrico Agosti, già presidente della provincia di Lodi; e Michele Tomasello, già presidente della provincia di Messina.

Segretario generale dell’associazione è stata riconfermata Maria Antonietta Tull, già presidente della provincia di Lecce.

Nella giunta esecutiva eletti Michele Caradonna, già presidente provinciale di Bari; Mariano De Luca, già presidente provinciale di Benevento (vicepresidente nazionale uscente e chiamato a ricoprire per il prossimo mandato il ruolo di coordinatore dei presidenti regionali); Sergio Lucisano, già presidente provinciale di Catanzaro; Giovanni Manzoni, già presidente della provincia di Bergamo; Alberto Mutti (vicepresidente nazionale uscente, sarà il primo coordinatore del Centro studi appena istituito); Vito Pagano, già presidente provinciale di Chieti; e Luigi Scilinguo, già presidente della provincia di Frosinone.

A comporre il nuovo consiglio direttivo nazionale sono chiamati: Luca Bellato, Ancilla Beretta, Maddalena Calia, Pasquale Colarusso, Giancarlo De Petris, Lara Giacopelli, Loretta Lega, Gerardo Moretti, Giovanni Occhipinti, Luigi Panneri, Maricetta Patisso, Paolo Polazzo, Giuseppe Squillacioti, Marco Stornelli, Roberto Trovò, Valentina Zappalà, Thomas Aichner, Teodoro Rodin.

Vendita scooter infinity per disabili

migliano No Comments

È in vendita uno scooter Infinity per disabili. Lo scooter è stato acquistato nuovo ed utilizzato solo per pochi mesi ( da maggio 2017 ad agosto 2018) a causa delle condizioni di salute del proprietario.

Il prezzo di vendita è nettamente inferiore al nuovo e, probabilmente anche ad altri scooter nelle stesse condizioni: 3500 euro trattabili.

Alleghiamo le foto del mezzo. Per informazioni  telefonare in sede 0577281102 in orari di apertura o all’email anmic.siena@gmail.com

 

Grazie

Contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni

migliano No Comments

Come ogni anno, a partire dal 2005, essendo venuto a mancare il Fondo Nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la Regione Toscana ha deciso di mettere in bilancio risorse proprie per far fronte alle necessità dei cittadini disabili.

In particolare il Regolamento 11/R del 2005, di attuazione dell’articolo 5 quater della L.R. 47/91 sull’abbattimento delle barriere architettoniche, prevede che i cittadini che si trovano in condizione di disabilità con menomazioni o limitazioni di carattere fisico, sensoriale o cognitivo e che devono provvedere alla eliminazione di barriere architettoniche negli edifici in cui sono residenti,  possano presentare domanda per accedere al contributo regionale.

La domanda deve essere presentata presso il proprio comune di residenza entro il 31 dicembre dell’anno in corso.

La valutazione delle domande viene svolta da una competente commissione tecnica istituita dal Comune, della quale fa parte anche  personale medico.

Entro la fine del mese di marzo dell’anno successivo i Comuni devono predisporre la graduatoria delle domande ricevute e che  hanno ottenuto una valutazione positiva.

Entro il 30 giugno i Comuni trasmettono alla Regione il numero delle domande in graduatoria e l’entità del contributo richiesto.

La Regione Toscana predispone il provvedimento di riparto delle risorse.

Tutte le info e la documentazione qui.

Progetto “Erasmus+” a Sarteano, 120 giovani artisti coinvolti nel 2017

migliano No Comments

La delegazione A.N.M.I.C. Siena sponsorizza e sostiene l’evento/workshop sull’accessibilità e la fruibilità dell’ambiente costruito turistico del 6 Aprile 2017 che si è svolto all’interno delle giornate di ERASMUS+.L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli operatori turistici interessati, dalle guide agli autisti, dai gestori di hotel/campeggi, bar, ristoranti ecc… Particolare attenzione è stata rivolta al tema dell’accessibilità urbana e della fruibilità alimentare per i ragazzi Erasmus che partecipano agli eventi, con menù diversificati per motivi religiosi, per celiaci, vegetariani, vegani o altro. A seguire il comunicato stampa del progetto:

“Progetto “Erasmus+” a Sarteano, 120 giovani artisti coinvolti  SARTEANO (SIENA) – Si conclude a Sarteano, tra il 30 Marzo e il 12 Aprile 2017,  “The Complete Freedom of Truth” (La completa verità della libertà, TCFT), il progetto Erasmus+ che coinvolge circa centoventi tra giovani leader, artisti e tutor provenienti da tutta Europa, patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Sarteano. È la fase finale di un viaggio tra le arti e i mezzi di espressione, per approfondire temi come la libertà e la verità, che ha fatto tappa all’Università di Bournemouth, a Srebenica (Bosnia ed Erzegovina) e in altre località europee. Il progetto TCFT nasce nel 2014 per far crescere, attraverso la condivisione di idee ed esperienze, giovani da tutta Europa, senza pregiudizi di genere, etnia o trattamenti diversificati per persone diversamente abili. Nella cittadina senese saranno giorni di grande fermento, tra workshop, teatro, musica, arti visive, parkour (un percorso performativo nel territorio), clown, teatro, film e fotografia.

Ci saranno laboratori, discussioni, la possibilità di confrontarsi, conoscere cultura e cibo locali. Una grande esperienza formativa per ragazzi provenienti da Regno Unito, Portogallo, Romania, Serbia, Georgia, Bosnia ed Herzegovina. Sei gli italiani direttamente coinvolti, con l’aggiunta di trenta giovani degli altri nove Comuni della Val di Chiana senese. Il progetto ha come riferimenti, oltre a Sarteano, il Teatro povero di Monticchiello, l’associazione Rondine cittadella della pace, l’Abbazia di Spineto, i licei poliziani. La tappa italiana è diventata realtà grazie ai fondi del progetto europeo Erasmus+  e al sostegno di soggetti che prestano particolare attenzione alla responsabilità sociale, come Aboca, Knight Frank, Tuscany Inside Out, Coop, Monteverdi. Il finanziamento è avvenuto in parte con una campagna di crowdfunding ancora attiva (http://www.crowdfunder.co.uk/the-complete-freedom-of-truth).

Oltre al programma formativo sono previsti due giorni di forum, con presenze autorevoli, su temi come razzismo, diritti umani, gender, la crisi dei rifugiati e il bisogno di una vera democrazia. Ci sarà anche un workshop della Glyndebourne Youth Opera dedicati a un nuovo lavoro sul tema dei rifugiati. Tutto ciò sotto l’occhio vigile di Tina Ellen Lee, ideatrice e organizzatrice di TCFT, che ha coniato per l’occasione lo slogan: «Quando persone creative che condividono le stesse passioni collaborano, qualcosa inizia ad accadere». L’artista inglese ha presentato il progetto, a Siena, insieme al sindaco di Sarteano Francesco Landi, a Laura Fatini (che coordina la fase artistica italiana), a Carolin Angerbauer, presidente dell’associazione Culturing, partner italiana del progetto e a Francesco Pipparelli, uno dei giovani leader.     «Gli spunti raccolti nelle varie fasi – ha osservato Tina Ellen Lee – troveranno compimento in questo paese della Toscana che, nonostante le dimensioni contenute, ha un vasto bagaglio culturale da offrire ai partecipanti».

Dalla pittura alla musica, dal teatro alla danza, tutto ciò che è arte riguarda il progetto, che non si ferma solo alla funzione estetica dell’arte, ovvero quella di cercare “il bello”, ma attraverso essa vuole formare giovani cittadini europei del domani, facendo sviluppare loro una coscienza sui principali temi di attualità,  per un futuro di coesistenza e collaborazione. «Questo è un progetto destinato a una grande città – ha aggiunto il sindaco Francesco Landi – quindi, la scelta di Sarteano è un riconoscimento indiretto alla qualità del nostro territorio e a un lavoro teso, in questi anni, a valorizzare il centro storico, il patrimonio artistico e archeologico». TCFT porterà a una performance comune a tutte le attività proposte, fuse in più esibizioni, dove i vari gruppi di lavoro si intersecano per creare uno spettacolo a 360 gradi. Nel workshop creativo realizzato con il sostegno della delegazione senese dell’Anmic (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) verranno individuati luoghi a Sarteano dove promuovere l’accessibilità e la fruibilità dell’ambiente,  consegnando al Comune proposte inclusive per i viaggiatori. «Speriamo – ha concluso Tina Ellen Lee – che questo sia solo l’inizio di una collaborazione creativa tra i giovani, un bellissimo territorio e un progetto d’innovazione sociale in forte crescita qual è TCFT».”

Qui potete trovare altre informazioni sull’evento.

1

Tesseramento online

Da questa sezione del sito, potrai avviare online le pratiche per il tesseramento ad Anmic